Seleziona una pagina

Arredo urbano a Torino

le realizzazioni in elementi di arredo urbano nella città di Torino e dintorni.

Lavori Pubblici

Il nostro impegno per la tua Città

Abbiamo utilizzato tutta la nostra esperienza e il dovuto rispetto per rendere più vivibile ed accogliente la tua città. Speriamo di essere riusciti nell’intento e ti vogliamo proporre alcune tra le tante realizzazioni fatte nell’Italia del Nord Ovest

i nostri interventi a Torino

nostri interventi a Torino e dintorni

Panchine Urbe e Wonka

Città di Asti

Cliente: comune di Asti

Panchine-Cestini-Portabiciclette

Borgaretto, Piazza Pertini

Cliente: comune di Borgaretto

Panchine Modular

Corso Francia (Collegno)

Cliente: comune di Collegno

Panchine Slash

Grugliasco

Cliente: comune di Grugliasco

Panchine Dora

Città di Ivrea

Cliente: comune di Ivrea

Fioriere Corte

Leinì

Cliente: comune di Leinì

Agorà Panchina

San Mauro Torinese

Cliente: comune di San Mauro Torinese

Cubotto Dissuasore

Città di Savona

Cliente: comune di Savona

Panchine e sedute Slash

Città di Torino

Palaisozaki

Panchine, transenne, portabiciclette,  tavoli

Città di Torino

Giardini Grosa

Panchine e sedute Sasso

Città di Torino

La Scarpa Turca

Arrediamo assieme la Tua Città!!

Scrivici dei tuoi progetti, le tue idee o le tue necessità. Troveremo sicuramente una soluzione giusta per te.

info@caseedesign.it
12016 Peveragno, CN (ITALY)
+39 (393) 91.13.971

Arredo urbano a Torino

La contessa Minuto passeggiava tranquillamente tra i saloni di Palazzo Reale. Torino da quì era bellissima. Era stato facile riservarselo tutto per sè per una serata. Niente di meglio che una buona cena tra amici e la consapevolezza che il suo progetto sarebbe andato a buon fine. Un’ultimo sguardo al trucco tra gli enormi specchi di quelle stanze. Si, era tutto perfetto e l’idea di aver scelto Armani piuttosto che il solito Dior era stata vincente.

Probabilmente bere qualcosa?

Un sorso di Calvados e, quei tacchi da 14 cm non li avrebbe nemmeno sentiti. Sicuramente quella sarebbe stata una giornata epica per l’arredo urbano. Oramai le collezioni di arredo erano oramai affermate nel mondo da tempo. Arredo urbano Piemonte e arredo urbano Cuneo stavano volando!!! Ma ora anche arredo urbano Torino avrebbe potuto manifestarsi in tutta la sua grandiosità. Evviva.

La notte dell'arredo urbano

I saloni erano tutti illuminati. La cristalleria luccicava tra i riflessi delle candele e quelli degli splendidi lampadari. Le macchine oramai entravano quasi in coda nell’ampio cortile del palazzo. Già vedeva scendere da esse il fior fiore tra gli industriali torinesi. Aveva bisogno di alleanze, doveva fare assolutamente squadra. Solo allora l’arredo urbano Torino sarebbe decollato. Già vedeva i suoi elementi di arredo urbano sparsi per tutta la città!!

Certamente si poteva fare

Cestini, dissuasori, portabiciclette, panchine e fioriere avrebbero mostrato in tutta la loro bellezza le linee e l’armonia con cui erano stati studiati. Sicuramente il Conte Orazius o la sua presenza aleggiava tra queste mura. Lei si sentiva splendidamente pronta a dar vita ad un nuovo capitolo della storia urbana di Torino. Prese una coppa di Champagne e davanti ad uno specchio brindò a se stessa, alla sua audacia e al suo successo.

L'arredo urbano diventa reale.

Gli ospiti si stavano accomodando nella sala dei ricevimenti. Lei, sorridente e con un’andatura quasi altera vi entrò suscitando l’interesse di tutti. Forse sarà stata la sua presenza. Probabilmente quei vestiti studiati da Armani per la sua persona la rendevano ancora più bella. Quello che è certo è che il suo spirito e la sua personalità riempirono la stanza in un solo istante. Industriali, commendatori, ministri, editori e magistrati…… tutti ma proprio tutti stavano posando i loro occhi sulla sua persona. Arredo urbano Torino era nato.

In primo luogo c’era l’arredo urbano Torino!!!

Già se lo sentiva. Era come se aspettassero solo che ne parlassse per diventare automaticamente suoi sostenitori e finanziatori. Lei sorrise immersa nelle immagini di arredo urbano che le passavano veloci nella mente. Salutò con gentilezza tutti gli invitati e dichiarò pronta la cena. La serata sarebbe stata un suo personale momento di trionfo.

Torino e l'arredo urbano

come indicato nel precendente  la contessa era veramente contenta. Probabilmente non così tanto come in precedenza. In aggiunta sembrava non ricordare se l’arredo urbano Torino sfilasse o no la settimana successiva.  Nel frattempo decise comunque di dedicarsi allo shopping e si diede da fare con molta energia. In primo luogo oggi era sabato, il giorno giusto, e poi…..

Ad esempio  arredo urbano piemonte!!!

Soprattutto si doveva impegnare enormemente. Allo stesso modo di come era stato fatto in precedenza. Quindi decise di non tergiversare oltre e si diede subito da fare. Il dado era tratto

nuova vita agli elementi d'arredo

Probabilmente la calma della città di torino era dovuta alla stagione. In primo luogo eravamo in autunno e da poco si era conclusa la sfilata dell’arredo urbano Cuneo. In secondo luogo tutti erano contenti per il successo realizzato. Quindi il discorso di creare nuovi elementi di arredo per una nuova collezione non spaventava. Perciò tutti decisero di iniziare con l’arredo urbano Torino in modo più serio e in pompa magna. Che fare? Come raggiungere quelli che sembravano risultati da copogiro. Se si fosse realizzato un grande successo probabilmente si poteva esportare il tutto anche a Milano e Genova. Mha, si era veramente sicuri che fosse una cosa certa?  

Torino è pronta

Quindi tutto si sarebbe potuto realizzare con estrema facilità. Forse le migliaia di inteventi già effettuati con l’arredo urbano a Torino avrebbero sicuramente aiutato la contessa Minuto ad esulatare!!! Ecco che allora, quando la serata scese, le luci della città cinsero i nuovi elementi di arredo urbano in modo magnifico. Tutti meravigliati. Forse contentissimi. Che importava. La collezione sarebbe apparsa in tutta la sua magnificenza. Il modo avrebbe potuto ammirare una volta per tutte la magia che una siffatta realizzazzione avrebbe creato adesso e per sempre!!!!