Seleziona una pagina

DIMENSIONI

COLORI

IMMAGINI

PRODOTTI CORRELATI

DIMENSIONI

COLORI

Acciaio Corten

IMMAGINI

DELLA STESSA COLLEZIONE

  • Cestone
  • Clash
  • Argo
  • Doria
  • Argo elemento di arredo urbano
    Argo plus
  • Basic
  • Basculante, elemento di arredo urbano
    Basculante
  • BCN elemento di arredo urbano
    BCN
  • Circular, il cestino.
    Circular
  • Circolo
  • Citize, elemeto di arredo urbano
    Citizen
  • Dara
  • liberty
  • Kube
  • Olea
  • Quadra
  • Salou
  • Slash
  • Smoke
  • Tulipa, elemento di arredo urbano
    Tulipa
  • Vida, elemento di arredo urbano
    Vida

Olea, il cestino

La Contessa Minuto stava sorvolando Pargi. Di lontano è davvero bella la città. Peccato sia abitata dai francesi che hanno come presidente Macron. Sicuramente, comunque, Pargi val bene una messa. Quindi anche la contessa aveva deciso di intraprendere quel viaggio. Probabilmente l’intera città avrebbe trovato giovamento da arredo urbano Cuneo o da arredo urbano Torino. La collezione di arredo urbano Piemonte era terminata e la contessa portava con se gli splendidi cataloghi ancora freschi di stampa. Forse quelle foto così perfette che ritraevano la città di Torino e quella di Cuneo con gli elementi di arredo urbano avrebbero fatto morire di invidia i francesi. E poi c’era Olea, il nuovo cestino, quasi pronto. Forse solo qualche piccolo ritocco e la perfezione era pronta.

Le sfilate del cestino Olea

Bhe, almeno un vantaggio ad essere a Parigi c’era. Sicuramente lo champagne ed il Calvados potevano essere reperiti con estrema facilità tra una visita e l’altra. Probabilmente anche i bar dell’angolo disponevano di prodotti di buona qualità. Si era dovuta accontentare del Ritz, quello di place Vendome. La suite era un po’ piccola, comunque nulla da eccepire. Forse le comode poltrone, probabilmente i tessuti lindi e puliti, ma sfogliare i propri nuovi cataloghi era una vera goduria. L’arredo Urbano, l’arredo urbano Cuneo e quello Torino erano ritratti divinamente. Le pagine scorrevano e lei si sorprendeva di quanto fossero belle. Peccato per il cestino Olea che non era ancora stato prodotto al momento della stampa. Parigi comunque poteva essere un buon scenario per la sfilata. 

Tutto pronto, iniziano le riprese.

 La piazza era stata pulita e abbellita completamente. Mazzi di fiori e piante comparivano in ogni dove. Probabilmente anche un fotografo inesperto avrebbe fatto degli ottimi scatti. Forse la luce brillante del mattino. Sicuramente l’aria fresca e limpida inquadravano i cestini Olea quadrati e circolari in una splendida cornice. Tutto era perfetto e l’occhio del fotografo dinnanzi alla telecamera manifestava stupore ed ammirazione. La cittadinanza ed i loro rappresentanti in pompa magna ammiravano la creazione del book fotografico. Splendide immagini si stavano creando. I riflessi del sole quasi argentei riscaldavano l’acciaio corten dei cestini. Mai vista una scena tanto bella. In primo luogo perchè i complementi era no di arredo urbano piemonte. Poi chissà!!!