Seleziona una pagina

DIMENSIONI

COLORI

IMMAGINI

PRODOTTI CORRELATI

DIMENSIONI

COLORI

legno tropicale

IMMAGINI

DELLA STESSA COLLEZIONE

  • Cestone
  • Clash
  • Argo
  • Doria
  • Argo elemento di arredo urbano
    Argo plus
  • Basic
  • Basculante, elemento di arredo urbano
    Basculante
  • BCN elemento di arredo urbano
    BCN
  • Circular, il cestino.
    Circular
  • Circolo
  • Citize, elemeto di arredo urbano
    Citizen
  • Dara
  • liberty
  • Kube
  • Olea
  • Quadra
  • Salou
  • Slash
  • Smoke
  • Tulipa, elemento di arredo urbano
    Tulipa
  • Vida, elemento di arredo urbano
    Vida

Salou e Sestriere

La contessa Minuto da poco era arrivata a Sestriere dopo un lungo viaggio da Cuneo. Stanca, sicuramente stanca. Ma il progetto del cestino Salou non poteva sicuramente fermarsi. Forse le necessità di approntare al più presto la collezione estiva di arredo urbano Piemonte, forse il desiderio di rendere più sciccosa la località sciistica. Certamente non si sarebbe dovuta arrendere. Quel che andava fatto sarebbe stato compiuto. Scese dalla Roll Royce e subito di macchiò le scarpe Gucci appenna acquistate!! Un’estpressione di ira si dipinse sul suo volto. Se anche li, avessero scelto l’arredo urbano cuneo e i suoi componenti ciò non si sarebbe verificato. Indossò i grandi occhialoni Hermes in modo da non fare trasparire nulla ai nuovi clienti.

La giusta esposizione del cestino Salou

Il cestino Salou era l’unico obbiettivo che aveva in mente. Appena entrata nel atrio del grande albergo vide una serie di accessori dozzinali. Si precipitò nella suite e dsi diresse sulla terrazza. La cittadina era gradevole, molto curata ma l’arredo urbano lasciava a desiderare. Perchè non aver iniziato per lo meno dall’arredo urbano Torino. Forse lo ritenevano troppo chic o di design, ma in realtà si sarebbe sposato benissimo in quel ambiente. Probabilmente non era neanche a conoscenza della sua presenza. Sicuramente il cestino Salou avrebbe dato un’immagine e creato un’atmosfera molto più coinvolgente. Era completamente assorbita dai suoi pensieri quando il cameriere entrò con la bottiglia di Champagne e con un bottiglione di Calvados. Per il pomeriggio aveva da bere.

La realizzazione del progetto.

Dissetata e rilassata scese le scale del Grand Hotel con una nuova determinazione. Aveva i bozzetti pronti e, l’arredo urbano Piemonte avrebbe fatto passi da gigante. Tutto era pronto. Sicuramente il tailleur Chanel le cadeva a pennello. Il suo nuovo foulard Gucci poi le illuminava splendidamente il viso. Che spettacolo vedere un’imprenditrice così elegante e decisa. Si dedette accanto ai clienti e dalla grossa borsa ne estrasse tutti i disegni. Forse perchè erano estremamente curati , probabilmente a causa dei nuovi colori naturali. Sicuramente il risultato fù un’esultanza generale da parte di tutti i responsabili del comune riuniti in quella sede. Certamente il successo era garantito e arredo urbano Piemonte poteva vantare un modello di grandissimo effetto.